Parco Archeologico di Soverato Vecchia sulla costa ionica calabrese
  • Italiano
  • English
visita soverato vecchia calabria ionica

Soverato vecchia con ruderi antica città

Immerso in un suggestivo e silenzioso paesaggio collinare che degrada dolcemente verso il mare, sorge il sito archeologico dell’antica Soverato.

Nonostante non ci siano fonti certe, pare che la nascita di Suberatum risalga all’incirca al X secolo, quando gli abitanti della Soverato Marina si allontanarono dalla costa alla ricerca di un’area meno esposta alle incursioni nemiche.

Dopo i greci e i bizantini arrivarono i normanni che latinizzarono i territori dell’Italia meridionale e resero Soverato un’Universitas di Squillace, caratteristica che garantiva l’autonomia amministrativa del centro calabrese. Durante il periodo svevo si susseguirono molteplici feudatari, come il noto Federico Passalacqua, che regnò fino all’avvento Angioino. Alla fine del 1400 Soverato passò ai Borgia, che dominarono per oltre un secolo, fino all’arrivo di altre famiglie feudatarie. Purtroppo la storia di Soverato antica si ferma il 28 marzo del 1783, giorno in cui un devastante terremoto sconvolse la Calabria e distrusse interi paesi, tra cui Suberatum.

Gli abitanti rimasti preferirono ricostruire il paese in un’altra area, che costituisce oggi Soverato Superiore.

I resti del borgo medievale parlano ancora a chi li osserva e raccontano la storia di un mondo antico che non è caduto nell’oblio.

Lungo la struttura urbana, tipicamente medievale, si susseguono dei piccoli edifici, vecchie abitazioni e torri. Tra questi, i ruderi dell’antico Palazzo Baronale, dimora dei numerosi feudatari che si sono susseguiti. Con una superficie di oltre 100 metri quadri, si sviluppava su due piani: quello inferiore destinato alla servitù e quello superiore, sede della nobiltà.

Nell’antica piazza, rivolta verso il mare, si trova invece la chiesa Matrice, o ciò che ne rimane. Insolitamente grande per una città di queste dimensioni, simboleggiava la vita civile e religiosa. Sono ancora visibili i resti delle abitazioni contadine, piccoli spazi che talvolta si condividevano con gli animali, sviluppati perlopiù su un solo piano. O ancora, ciò che resta dell’antica cinta muraria, che abbracciava l’intero abitato e culminava con una torre d’avvistamento, che preannunciava gli attacchi dal mare.

Pacchetti e tour

Naviga la mappa e scopri il nostro territorio

Badolato Badolato

Badolato, un suggestivo borgo dove la vita scorre lenta e le giornate sono fatte di piccoli gesti e grandi emozioni.

scopri di più
Monasterace Monasterace

In Calabria, diviso tra il mare e la collina, tra il blu intenso e le valli boscose, tra le origini magno-greche e quelle medievali, sorge Monasterace.

SCOPRI DI PIÙ
Santa Caterina Dello Ionio Santa Caterina dello Ionio

Santa Caterina dello Ionio, un prezioso scrigno che custodisce, tra la terra e l’acqua, inestimabili tesori del passato.

SCOPRI DI PIÙ
Guardavalle Guardavalle

Immerso nella natura e nella tradizione calabrese

scopri di più
San Floro San Floro

San Floro, un borgo di indole ospitale lungo la suggestiva Costa degli aranci dove ritrovare se stessi e il valore del tempo.

SCOPRI DI PIÙ
Stilo Stilo

Stilo, un antico borgo medievale che conserva intatti gli influssi di un passato ricco di arte e cultura

SCOPRI DI PIÙ
Sant'Andrea Apostolo Dello Ionio Sant'Andrea Apostolo dello Ionio

Lungo il versante ionico calabrese, tra il blu dello ionio e il verde della campagna, sorge un borgo dall’ospitalità calorosa, cibi genuini, tradizioni antiche e una cultura senza tempo

SCOPRI DI PIÙ
Top