Le ìeccellenze che i viaggiatori amano nella Riviera e Borghi degli Angeli
  • Italiano
  • English

Territorio

visita badolato vacanza calabria

La Calabria si presenta al turista-ospite-visitatore, in tutte le sue splendide forme, come una terra di calore e ospitalità storiche. La fascia Ionica, famosa per le sue meravigliose coste ed il suo mare blu e cristallino, vanta inoltre una storia millenaria con un immenso patrimonio artistico-culturale con i suoi fantastici borghi medievali, nati intorno a castelli, feudi, chiese e monasteri, con una ricchezza enogastronomica e culinaria di origini semplici, genuine e naturali, contadine e marinare.   “Riviera e Borghi degli Angeli” è il territorio che offre tutto questo, collocato in una zona particolare della Calabria Ionica, sulla coda del Golfo di Squillace,  tra le provincie di Catanzaro e Reggio Calabria, ed è caratterizzata dalle sue “quattro dimensioni”: mare e spiagge, montagna con parchi naturali,  laghi e fiumi, colline con borghi medievali e uliveti secolari. Un territorio poliedrico che offre al turista la possibilità di ammirare e vivere empaticamente le tante bellezze naturalistiche e paesaggistiche. Una ricchezza che va oltre lo splendido Mar Jonio, e che vede come punta di diamante le sue montagne, all’interno delle Serre Calabresi, con percorsi naturalistici e trekking, cascate e panorami mozzafiato, con il suo Parco Naturale Regionale delle Serre, con la sua Certosa di Serra San Bruno, diversi siti archeologici, parchi di avventura e divertimento per bambini e famiglie, giovani e adulti. Il territorio offre, inoltre, la possibilità di godere di una vacanza all’insegna del divertimento grazie ad un ricco calendario di eventi musicali, sportivi, culturali e religiosi, che interessano i paesi dell’intera Riviera.

LA COSTA di “Riviera e Borghi  degli Angeli” è caratterizzata da lunghissimi chilometri di spiaggia libera con sabbia bianca e piccolo pietrisco sulla battigia, dove anche a Ferragosto si trova tranquillamente spazio per piantare il proprio ombrellone. Allo stesso tempo la costa è servita da diversi stabilimenti balneari, full-services e con ristoranti sulla spiaggia, pronti a soddisfare ogni tipo di esigenza dell’ospite-turista-visitatore. I luoghi giusti, lontani dalla confusione del turismo di massa tipico di altri territori, per trascorrere delle eccezionali giornate di sole e mare, con la possibilità di momenti di animazione, svago, sport, divertimento e festa. Le sue spiagge fanno parte del bellissimo arenile, lungo oltre 150 km, che dal promontorio di Copanello-Caminia (in provincia di Catanzaro) si estende, partendo dal golfo di Squillace ed includendo la rinomata Soverato, fino a Capo Spartivento (in provincia di Reggio Calabria), estrema punta sud della nostra penisola.

relax detox weekend badolato

Riviera  e Borghi degli Angeli” avvengono altresì studi naturalistici da parte dei ricercatori che osservano la nidificazione della tartaruga marina “caretta-caretta” che ancora in questi luoghi trova quindi ampia possibilità di svilupparsi, viste le loro storiche nidificazioni lungo l’arenile. A testimonianza delle tante bellezze incontaminate della costa e del suo fantastico mare, si registrano ogni anno passaggi di decine di piccoli branchi di delfini, avvistamenti di testuggini ed una variegata presenza di pesci e di cavallucci marini (ippocampi).

L’ENTROTERRA di “Riviera e Borghi degli Angeli” che si estende fino alle Serre e pendici dell’Aspromonte, è caratterizzata dai vari insediamenti, borghi e villaggi spesso risalenti al medioevo, o derivanti dai vari popoli (Greci, Romani, Normanni, Arabi, Angioini, Borboni, Spagnoli, Francesi), che hanno vissuto in questa regione del Sud Italia a seguito delle varie dominazioni nei secoli.  Tutti hanno lasciato la loro eredità culturale e storia millenaria, visibile nelle architetture, nelle tradizioni mediterranee calabresi, nei riti dei contadini e delle festività religiose, e anche i prodotti ed i piatti tipici possiedono specificità importanti riconducibili ad essi.

cascate bivongi marmarico calabria vacanza

Ogni popolo ha lasciato, ognuno in modo diverso, una traccia indelebile nella TRADIZIONE ENO-GASTRONIMICA ed alimentare calabrese, oggi di inestimabile ricchezza. A testimonianza di tutto ciò ci sono le varie spezie ed i tanti aromi: l’origano, il finocchietto selvatico, la menta, il peperoncino piccante, la cannella, i chiodi di garofano, la noce moscata ecc.. Si tratta, pertanto, di un viaggio ultrasecolare con esempi lampanti che spiegano come i calabresi siano stati capaci di valorizzare le tantissime tradizioni culinarie tramandate, le variegate risorse agroalimentari prodotte dalla terra di Calabria per soddisfare innanzitutto, facendo di necessità virtù, i propri bisogni di vita personali e familiari. Una tradizione gastronomica poliedrica – con una notevole ricchezza di ricette dolciarie popolari – con rituali per la preparazione di piatti tipici e conservazione dei prodotti tipici, nella stragrande maggioranza dei casi legati all’antica cultura popolare religiosa, contadina e marinara.

LA STAGIONE TURISTICA di “Riviera e Borghi degli Angeli è ricca di manifestazioni culturali e musicali, sagre ed eventi della migliore tradizione popolare.  In particolare, in tutte le cittadine del territorio si vivono momenti magici di festa con straordinari riti religiosi.  Si apre in primavera con la SETTIMANA SANTA di PASQUA e si continua con la dolce e lenta Estate, caratterizzata da eventi che riescono ad offrire al turista-visitatore l’occasione giusta per approfondire la conoscenza del territorio, dei suoi costumi e delle sue tradizioni, partecipando in modo empatico alle interessanti occasioni di festa per tutti i gusti.

peperoncini cicchinella bistrot badolato

Da quelle eno – gastronomiche per i palati più esigenti, agli eventi della movida e vita notturna sulla costa Jonica per i giovani, al lento immergersi nella natura per chi ama il relax e l’ozio, e per finire  alla ampia offerta di attività sportive lungo la costa e il suo mare dalle peculiarità naturali. Vi sono molte possibilità: praticare il kitesurf tra Badolato e Santa Caterina Ionio, grazie alla formazione di un “Vento Termico” che va dai 12 ai 19 Nodi e con un mare piatto e sicuro per principianti o esperti; pesca sportiva o gite in barca sullo Jonio; immersioni subacquee (grazie a diving center attrezzati e con esperti del settore) presso relitti di navi affondate risalenti anche a prima delle due Guerre Mondiali; biking e percorsi vita sul litorale; sport di squadra e individuali presso centri e strutture attrezzate, e infine trekking tra le colline e bastioni o in montagna con percorsi naturalistici mozzafiato. La stagione turistica è fortemente caratterizzata anche da proposte ed esperienze turistiche autentiche, rurali ed eco-culturali con partecipazione alle vendemmie, alla raccolta delle olive, con visite alle cantine e ai frantoi abbinati ad itinerari di gusto alla scoperta delle tradizioni eno-gastronomiche calabresi e del territorio.

Top