Visita il Parco Archeologico e il Museo dell’Antica Scolacium a Borgia
  • Italiano
  • English
visita parco archeologico scolacium
visita parco archeologico scolacium calabria

Parco archeologico e museo dell’antica Scolacium

Minervia Scolacium era una florida colonia romana dedicata alla dea Minerva, che sorgeva tra Catanzaro e Borgia, sullo Ionio calabrese. La sua fondazione risale al 123 a.c., anno in cui Caio Gracco decise di costruire sopra i ruderi dell’antica colonia greca di Skylletion. In Età Augustea, la romana Scolacium, divenne ricca e potente ed ebbe vita prospera fino al VI secolo d.c., quando fu definitivamente abbandonata.

Oggi, incastonato in una cornice suggestiva, ornato e protetto da ulivi secolari, si trova il Parco Archeologico di Scolacium – denominato la “Roccelletta” dagli abitanti del posto – che raccoglie preziose testimonianze, dalle quali si evince la magnificenza architettonica, artistica ed urbanistica di una città che sa ancora far parlare di sé.

Tra cardines e decumani, si impongono i resti del centro di Minerva; il Foro era la piazza principale, luogo di ritrovo e sede degli edifici pubblici e religiosi. Sull’inclinazione naturale della collina si trovano i resti dell’antico teatro romano, che affonda le sue radici nel I secolo d.c; all’interno di quest’area sono stati rinvenuti dei preziosi elementi, come parti marmoree o capitelli e colonne facenti parte della scena.

Poco distante l’anfiteatro, noto per essere l’unico in Calabria e riscoperto solo grazie alle recenti campagne di scavo, tra il 2010 e il 2011,

All’ingresso del Parco invece si stagliano i maestosi ruderi della Basilica di Santa Maria della Roccella edificata presumibilmente dai normanni tra la fine dell’XI secolo e la prima metà del XII secolo; nonostante la chiesa si caratterizzi per lo stile romanico occidentale, conserva ancora delle evidenti influenze arabe e bizantine.

Per una conoscenza più approfondita e una visione più ampia è stato allestito il Museo archeologico di Scolacium, che sorge nella stessa area del Parco, in un edificio risalente al 1800. Lungo un percorso coerente, che va dal piano terra a quelli superiori, trovano spazio aggiornamenti espositivi che sottolineano le ricchezze epigrafiche rinvenute, ma anche grandi e piccole statue. Tra queste la nota Statua della Fortuna o l’Avambraccio in bronzo scoperto grazia a Paolo Orsi nel ‘700.

 

Pacchetti e tour

Naviga la mappa e scopri il nostro territorio

Badolato Badolato

Badolato, un suggestivo borgo dove la vita scorre lenta e le giornate sono fatte di piccoli gesti e grandi emozioni.

scopri di più
Monasterace Monasterace

In Calabria, diviso tra il mare e la collina, tra il blu intenso e le valli boscose, tra le origini magno-greche e quelle medievali, sorge Monasterace.

SCOPRI DI PIÙ
Santa Caterina Dello Ionio Santa Caterina dello Ionio

Santa Caterina dello Ionio, un prezioso scrigno che custodisce, tra la terra e l’acqua, inestimabili tesori del passato.

SCOPRI DI PIÙ
Guardavalle Guardavalle

Immerso nella natura e nella tradizione calabrese

scopri di più
San Floro San Floro

San Floro, un borgo di indole ospitale lungo la suggestiva Costa degli aranci dove ritrovare se stessi e il valore del tempo.

SCOPRI DI PIÙ
Stilo Stilo

Stilo, un antico borgo medievale che conserva intatti gli influssi di un passato ricco di arte e cultura

SCOPRI DI PIÙ
Sant'Andrea Apostolo Dello Ionio Sant'Andrea Apostolo dello Ionio

Lungo il versante ionico calabrese, tra il blu dello ionio e il verde della campagna, sorge un borgo dall’ospitalità calorosa, cibi genuini, tradizioni antiche e una cultura senza tempo

SCOPRI DI PIÙ
Top